Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

This Logo Viewlet registered to qPloneSkinSchools product
Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Il Comune Uffici Comunali Area Tecnica Ufficio Edilizia Privata Certificato di Agibilità

Certificato di Agibilità

Normativa di riferimento

 

Art. 24 e seguenti del D.P.R. 380/01

Entro 15 giorno dall'ultimazione dei lavori di finitura dell’intervento, il soggetto titolare del permesso di costruire o che ha presentato la denuncia di inizio attività, è tenuto a presentare la SCIA di agibilità.

La mancata presentazione della SCIA comporta l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 77 a 464 euro.

 

Documentazione da presentare

     
    • SCIA di Agibilità compilata in ogni sua parte dai richiedenti e dal direttore dei lavori;
    • n. 3 copie delle piante dell’edificio ultimato in scala 1:200:
    1. in formato cartaceo;
    2. in formato pdf o dwg da inviare all'indirizzo mail ufficiotecnico@comune.montorsovicentino.vi.it
    • documentazione fotografica dell’edificio, completa di panoramica dell’accesso, viste prospettiche dal piano terra alla copertura compresa:
    1. in formato cartaceo;
    2. in formato immagine JPEG da inviare all'indirizzo mail ufficiotecnico@comune.montorsovicentino.vi.it con l’indicazione della pratica edilizia relativa;
    • ricevuta della presentazione all’U.T.E. dell’iscrizione al catasto con copia delle planimetrie;
    • certificato di collaudo statico di cui all'articolo 67 ovvero, per gli interventi di cui al comma 8-bis del medesimo articolo, dichiarazione di regolare esecuzione resa dal direttore dei lavori;
    • dichiarazione redatta dal Direttore dei Lavori (mod. 24) che certifica:
    1. la conformità delle opere eseguite rispetto al progetto approvato, 
    2. l'avvenuta prosciugatura dei muri e la salubrità degli ambienti (art. 25 – comma 1 – lettera b – DPR 380/2001 e successive modifiche ed integrazioni), 
    3. il rispetto delle norme igienico sanitarie e di sicurezza vigenti e quelle relative al contenimento del consumo energetico dettate dalla legge n. 10/91, 
    4. che quanto realizzato per lo smaltimento delle acque è conforme alla normativa in vigore, 
    5. che è garantita la potabilità dell’acqua (in caso di approvvigionamento idrico autonomo), 
    6. che per le opere realizzate è/non è necessario il certificato di collaudo (se detto collaudo non è necessario), 
    7. che le opere stesse sono conformi alla normativa in materia di accessibilità e superamento delle barriere architettoniche;
    • dichiarazione dei richiedenti ai sensi dell’art. 25, comma 1, lettera b) del DPR 380/01 di conformità dell’opera rispetto al progetto approvato, nonché in ordine alla avvenuta prosciugatura dei muri e della salubrità degli ambienti (mod. 33);
    • asseverazione di conformità delle opere realizzate rispetto al progetto e alle sue eventuali varianti ed alla relazione tecnica ai sensi del comma 2, art. 8 del D.Lgs. 192/2005 (mod. 9);
    • attestato di qualificazione energetica dell’edificio asseverato dal Direttore dei Lavori ai sensi dell’art.8, comma 2 del decreto legislativo 19 agosto 2005 n.192 nei casi previsti dal punto 8, allegato A, DM 26/6/2009 e redatto secondo le modalità previste dall'Allegato 5, Allegato A del citato decreto ministeriale;
    • attestato di prestazione energetica redatto ai sensi del D.Lgs. 192/05;
    • autorizzazione allo scarico:
    1. per scarichi domestici e produttivi in fognatura pubblica, fornire copia della comunicazione di fine lavori timbrata da Acque del Chiampo s.p.a.; 
    2. per scarichi domestici non in fognatura pubblica, fornire dichiarazione di conformità delle opere eseguite del direttore lavori e proprietario (mod. 25); 
    3. per scarichi produttivi non in fognatura pubblica, fornire copia dell’autorizzazione allo scarico rilasciata dall'Amministrazione Provinciale; 
    • dimostrazione del tipo di approvvigionamento idrico: 
    1. se di tipo comunale, allegare dichiarazione o contratto di somministrazione; 
    2. se di tipo privato, allegare copia della potabilità dell’acqua in data non anteriore a un anno; 
    • dichiarazione di conformità dell'impianto alla regola d'arte, ai sensi del D.M. 37/08 rilasciata dalla ditta installatrice, per i seguenti impianti:
    1. di produzione, trasporto, distribuzione e utilizzazione dell’energia elettrica;
    2. radiotelevisivo ed elettronico in genere, antenne e di protezione scariche atmosferiche;
    3. di riscaldamento e climatizzazione
    4. idrosanitario;
    5. per il trasporto e l’utilizzazione di gas;
    6. di sollevamento persone o cose;
    7. di protezione antincendio; 
    • copia della denuncia di inizio attività presentata al Comando Provinciale dei VV.FF.o attestazione di presentazione della relativa richiesta al Comando Provinciale dei VV.FF., se l'immobile è soggetto all'ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi;
    • pagamento dei diritti di segreteria pari a € 50,00 per la prima unità immobiliare e € 25,00 per le successive, da effettuarsi presso l’Ufficio Tecnico al momento del ritiro del certificato (vedi tariffe approvate con DGC 24/2018).
     

    Modulistica

     

    SCIA Agibilità

    Comunicazione di fine lavori

    Dichiarazione del Direttore dei Lavori per Agibilità

    Dichiarazione dei richiedenti ai sensi dell’art. 25, comma 1, lettera b) del DPR 380/01

    Asseverazione di conformità in merito al risparmio energetico

    Dichiarazione di conformità per scarichi non afferenti la fognatura pubblica

     

    Azioni sul documento